Scriviamo in italica nell’era digitale. Il 4 e 11 aprile a Opificio Golinelli

 

4 e 11 aprile 2017, ore 14.15>17.45

Il corso, articolato in due lezioni, ha lo scopo di promuovere una riflessione sulle pratiche didattiche volte a migliorare l’insegnamento e l’apprendimento della scrittura a mano.

Seguendo un approccio graduale che tiene conto dei diversi movimenti scrittori richiesti dalla esecuzione delle forme delle singole lettere e della loro concatenazione nel corsivo, si farà conoscenza con un “nuovo” modello di scrittura manuale, l’italico. Affermatasi in Italia in epoca rinascimentale, la scrittura italica o cancelleresca è la madre di tutti i corsivi moderni, il modello seguito dall’incisore bolognese Francesco Griffo per creare il primo corsivo tipografico, oggi chiamato in tutto mondo “Italic”. Nonostante sia ormai indubbio il valore educativo dell’uso delle tecnologie digitali e l’importanza della loro diffusione nelle scuole italiane, il corso costituisce un’occasione per riscoprire la scrittura a mano e il ruolo che gioca nello sviluppo della motricità fine, della memoria visuo-motoria, e delle capacità espressive nel bambino.

Per visualizzare la scheda e il programma completo, clicca qui.

 

Il corso è frutto della collaborazione tra Fondazione GolinelliGriffo la grande festa delle lettere e Associazione Culturale SMED Scrivere a Mano nell’Era Digitale ed è parte di Dalla A alla Z, la settimana di corsi e laboratori organizzata in collaborazione con Griffo, la grande festa delle lettere e in concomitanza con la Fiera del Libro per Ragazzi 2017.

 

La prenotazione è obbligatoria. Fai clic per qui per accedere al modulo di prenotazione. 

Autore: admin | 3 marzo 2017